LAVORO » Lavoratori autonomi » Lavoro Autonomo

Esami consulenti del lavoro 2019: date e domande

6 Febbraio 2019 in Rassegna Stampa
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha pubblicato, sulla 4a Serie Speciale n. 8 del 29 gennaio 2019 della Gazzetta Ufficiale, il Decreto direttoriale n. 3 del 16 gennaio 2019 relativo alla “indizione della sessione annuale degli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del lavoro – anno 2019“.

Le prove scritte avranno inizio alle ore 8,30 presso le sedi degli Ispettorati territoriali designati dall’articolo 1 del decreto, nei seguenti giorni:

  • 4 settembre 2019: prova scritta in diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • 5 settembre 2019: prova teorico-pratica di diritto tributario.

Le domande di ammissione all’esame di Stato dovranno essere presentate entro il termine perentorio del 16 luglio 2019.

Le sedi di svolgimento degli esami saranno pubblicate sul sito internet istituzionale del Ministero del lavoro, all’indirizzo: www.lavoro.gov.it – sezione «Avvisi e bandi».

I candidati italiani, comunitari o extracomunicari con permesso di soggiorno di lungo periodo devono essere in possesso  di uno sdei seguenti titoli  di studio

      A) diploma di laurea quadriennale in giurisprudenza, in scienze  economiche e  commerciali  o  in  scienze  politiche  ovvero  diploma  universitario o laurea triennale in consulenza del lavoro;

      B)  laurea  triennale  o  laurea  magistrale  (LM)  tra  quelle  appartenenti alle seguenti classi di cui al parere del  CUN  n.  1540  del 23 ottobre 2012:
        classe L-14: Scienze dei servizi giuridici;          classe     L-16:     Scienze      dell'amministrazione      e dell'organizzazione;
        classe  L-18:  Scienze   dell'economia   e   della   gestione aziendale;
        classe L-33: Scienze economiche;
        classe   L-36:   Scienze   politiche   e   delle    relazioni  internazionali.
      Laurea magistrale appartenente a:
        classe LM-56: Scienze dell'economia;
        classe LM-62: Scienze della politica;
        classe LM-63: Scienze delle pubbliche amministrazioni;
        classe LM-77: Scienze economico-aziendali;
        classe LMG-01 delle lauree magistrali in giurisprudenza;
      C) i titoli di studio equiparati a quelli di cui  alla  lettera
B)   titoli  di studio  equiparati  ai  sensi  del  decreto  interministeriale  11  novembre 2011, nonche' i titoli del vecchio ordinamento  equipollenti  a quelli di cui alla lettera A);
      D) oltre alle ipotesi sopra menzionate, sono ammessi coloro che  abbiano gia' ottenuto il  riconoscimento  di  idoneita'  del  proprio  titolo di studio  da  parte  Consiglio  universitario  nazionale  cui  abbiano  fatto  specifica  richiesta  o  che,  avendo   ottenuto   il certificato di compiuta pratica o essendo iscritti  al  registro  dei
praticanti dei consulenti del lavoro entro il 22 gennaio  2013,  otterranno  il  relativo  parere  ove necessario, nonche' coloro che abbiano  conseguito  i  titoli  di
studio di laurea quadriennale in sociologia e di laurea,  classe  14, in scienze e tecniche della comunicazione e che abbiano  ottenuto  il  certificato di compiuta pratica o risultino iscritti al registro  dei  praticanti dei consulenti del lavoro entro la predetta  data  del  22  gennaio 2013;
      E) i candidati che siano in possesso di  un  titolo  di  studio  conseguito  in  uno  Stato  diverso  dall'Italia  dovranno   produrre attestato di idoneita' ottenuto  in  Italia  da  parte  degli  organi  competenti, ai sensi del decreto del Presidente della  Repubblica  n.  189 del 2009 per l'accesso al tirocinio. 

Allegati:

I commenti sono chiusi